Obiettivo principale del progetto è quello di creare condizioni di contesto utili a far maturare progressivamente, in bambini e giovani, l’interesse per la pratica musicale cosi da arrivare, nel medio periodo alla creazione di bande giovanili.

Il progetto si svolgerà per un periodo di nove mesi, da novembre a luglio cioè durante l'intero Anno Scolastico, in cui si svolgeranno le attività previste.

·    Incontri didattici. Si tratta di un intervento sperimentale  che mira ad inserire la pratica musicale nelle scuole primarie.
Nelle quarte classi quarte delle scuole aderenti al progetto è attivo un percorso di alfabetizzazione musicale e di avvicinamento alla pratica musicale. Gli interventi saranno condotti da giovani maestri di musica con l’utilizzo di pochi strumenti (Docenti selezionati dalla Cappella Musicale di Urbino su segnalazione del Conservatorio G. Rossini di Pesaro).
Nelle quinte classi, invece, viene attivato un percorso di educazione e di pratica musicale con $ diverse classi di strumenti:  ance, flauti, ottoni e percussioni. Ogni classe lavorerà in contemporanea nell’ora di musica prevista dal programma didattico della scuola.
I bambini delle quinte classi, dopo una prima fase di presentazione e prova di tutti gli strumenti, avranno la possibilità di scegliere quello che prediligono e inserirsi nella relativa classe.

·    Laboratori aperti ai bambini del territorio.
Sono attività di educazione musicale organizzati principalmente dalle associazioni e rivolti a giovani del territorio e a bambini e adolescenti di Ponte Ermellina di Urbino.

 ·    Laboratori per Docenti.
I docenti che lavoreranno nelle classi primarie sono già in possesso di conoscenze e abilità che potranno essere approfondite con esperti  e formatori all’interno di un laboratorio che si terrà nel mese di dicembre 2010 da realizzarsi ad Urbino. Il laboratorio sarà aperto a tutti gli insegnani e prevede due intere giornate di lavoro.

 ·    Campeggio didattico. 
Al campeggio si terrà nel mese di Luglio presumibilmente nelle strutture della Pieve S. Cassiano di Castel Cavallino di Urbino. Ad esso prenderanno parte i bambini che sono stati coinvolti nelle attività. Nel campeggio verranno utilizzate azioni si animazione musicale, verrà potenziata la tecnica strumentale, la capacità espressiva nella fase esecutiva e la capacità di fare musica di insieme. Il campeggio sarà un momento importante nell’ottica delle finalità del progetto. Esso è finalizzato alla a favorire l’aggregazione e la valorizzazione espressiva dei bambini coinvolti. Il tutto nell’ottica della creazione di una banda musicale giovanile.
La struttura che accoglierà i bambini è adatta all’accoglienza.
I genitori saranno coinvolti nell’organizzazione del campeggio.

 ·    Il progetto inoltre prevede degli eventi aperti al pubblico:
Evento ludico-ricreativo nelle scuole, denominato “Bring a Cake al quale saranno invitati a partecipare tutti i genitori e i bambini, anche non coinvolti nei laboratori didattici. Durante questo evento, che si svolgerà negli istituti scolastici coinvolti, animatori e Clown cercheranno di interessare i bambini all’uso di strumenti musicali. Genitori e bambini potranno poi provare questi strumenti. I genitori saranno coinvolti nell’organizzazione di questa giornata.

Concerti finali nelle piazze di Urbino, Urbania e Fermignano.
Incontro finale di progetto.
Si tratta di una “Tavola Rotonda” sui temi della formazione musicale organizzato dal Conservatorio Rossini di Pesaro e dalla Cappella Musicale SS. Sacramento di Urbino. L’incontro sarà anche l’occasione per proiettare il video “Settesuoni”. Si tratta di una sorta di documentario in cui verranno passate in video – rassegna tutte le attività svolte durante l’arco temporale del progetto. I genitori saranno coinvolti nell’organizzazione del campeggio.